Sei un aspirante bassista? Roba buona per te!

Hai appena acquistato un basso elettrico, ma non sai dove mettere le mani? Il Basslab.it® ha preparato un corso iniziale per te dal titolo “5 passi per partire col piede giusto”, scaricabile gratuitamente dal sito. Non un fogliettino con 3 pagine striminzite e 2 esercizi in croce, ma 40 pagine di materiale in 5 capitoli + 22 basi audio. Il tutto gratis! Lo scarichi subito da qui: www.basslab.it/risorse-gratis/corso-introduttivo-di-basso-elettrico-pdf-mp3 PS.1 Non sei un bassista ma hai un amico o un’amica che strimpellano… Inoltra questo link perché potrebbe essere molto interessante per loro. PS.2 Le basi audio valgono per tutti gli strumenti… … Clicca per proseguire la lettura

Oramai sono tutti d’accordo: il musicista è un povero disadattato

Domanda: Perché i musicisti di mestiere sono considerati come professionisti di serie B? Risposta: Perché se lo meritano… perché non sono preparati! Basta come motivazione? Diciamo la verità. Nella migliore delle ipotesi molti musicisti sono dei bravi “operatori alla macchina” – lo strumento, ma senza il loro aggeggio tra le mani sono una nullità musicalmente, culturalmente e spesso anche caratterialmente (intesi come “senza carattere”). Sì, potranno anche essere persone con grande immaginazione e forse sono dei veri romantici, ma quando li metti di fianco a un professionista vero tipo avvocato, ingegnere, medico, non possono reggere il confronto a livello di … Clicca per proseguire la lettura

Meglio sideman… o band leader?

Per un professionista intenzionato a fare musica da professionista è più facile lavorare con sideman o come band leader? Chiariamo fin da subito che questi due termini indicano due tipi di musicisti professionisti molto diversi tra loro, sia come compiti sia come atteggiamento. Obiettivo del post: spiegare le scelte di chi non si accontenta di suonare per gli altri (per un capo, magari cafone e con limiti musicali) incoraggiare a formare gruppi seguendo le proprie passioni musicali criticare chi si lamenta perché c’è poca richiesta di musicisti  Il sideman (o come lo vuoi chiamare) è colui che suona seguendo gli … Clicca per proseguire la lettura

“Non mi piace” è da incapace!!

Questo concetto che porto avanti da tempo è molto importante e ha un’applicazione pratica fondamentale. L’idea alla base è che tutti sono in grado di sentire l’emozione della musica. Certo, a seconda del livello culturale e delle circostanze del momento, c’è chi la interpreta in un modo e chi in un altro, ma tutti sono in grado di provare le emozioni che dà la musica. Quello che invece non tutti sono in grado fare, è di capirne le caratteristiche specifiche, gli elementi che la compongono, e in particolare gli eventuali problemi tecnici. Per capire questo concetto, si può fare un … Clicca per proseguire la lettura

Suonare gratis, sì o no??

Questa è una domanda che prima o poi arrivano a porsi tutti i musicisti, anche i professionisti. Stiamo parlando di un periodo dove suonare è difficile perché le occasioni e i posti per suonare sono diminuiti, i cachet si sono abbassati e solo il 20% dei musicisti attivi lavorano tanto e a prezzi altissimi. Quindi rimane poco o niente per gli altri. Se appartieni all’altra fetta del mondo, ovvero a quell’80% che sta nella media, la domanda è: suonare gratis o non suonare addirittura? In realtà se non appartieni al 20% dell’élite, l’unica alternativa vera che hai è fare un … Clicca per proseguire la lettura